Negli ultimi anni la storia dell'arte nelle scuole è stata progressivamente declassata da disciplina di base a semplice curiosità culturale. Il COVID-19 oggi l’ha addirittura messa in #quarantena, mettendo in crisi, oltre alla rete ospedaliera, l’altro sistema infrastrutturale della nostra società: la cultura. "Un settore trainante per le future dinamiche dello sviluppo del nostro sistema Paese", come ha sottolineato Stefania Supino, Direttrice del Dipartimento di Promozione delle Scienze Umane e della Qualità della Vita dell'Università Telematica San Raffaele a margine del convegno "Strumenti, strategie e tecnologie per la fruizione e la didattica dell’arte e della storia dell’arte”. L'iniziativa che ha messo in rete il mondo dell'arte italiano, da nord e sud della penisola, è stata curata da Federica Bertini e Rosalinda Inglisa, ricercatrici e docenti di Storia dell’arte moderna, rispettivamente all’Università di Roma Tor Vergata e all'Università Telematica San Raffaele Roma.

 

giaiaioc

Convegno "Strumenti, strategie e tecnologie per la fruizione e la didattica dell’arte e della storia dell’arte"

Vota questo contenuto